PERCHE'
Fotografie dovrebbero essere più di un'illusione virtuale sull' display di un computer o di uno smartphone. Intrappolate in un display, di solito rimangono inefficaci. Proprio come uno spazzolino da denti in televisione. Anche le foto hanno diritto a un'esistenza adeguata alla specie. Ecco perché produco molti dei miei lavori su vera carta fotografica. Così diventano vive.
Tuo figlio può fare un disegno sul retro della fotografia e tu puoi mandarlo a tuo padre. O bruciarle. E puoi tenerle in una scatola in soffitta, dimenticartene e ritrovarle per caso. Al contrario, le fotografie virtuali sono condannate a una vita eterna tra l'essere e il nulla. Per lo più irrintracciabili e perse per sempre nel World Wide Web.

COME
L'autenticità e la fattualità sono importanti per me, come lo erano ai tempi della fotografia analogica. Tutte le mie fotografie sono state scoperte con i miei occhi e scattate con la mia macchina fotografica. E non composte in un computer. Mostrano ciò che ho visto personalmente attraverso il mirino.
Lo sviluppo e la post-elaborazione sono fatti con Photoshop. Questo con l'obiettivo di ottenere intensità di luce e toni di colore che mi permettono di esprimere la mia visione. La grande maggioranza delle mie immagini non contiene inclusioni da altre immagini. Inoltre, nessun contenuto rilevante dell'immagine è stato rimosso.
Le mie stampe a getto d'inchiostro sono realizzate su carte di prima classe per artisti fotografi. Con un tocco speciale e la sensazione di vera carta d'arte. Questa carta fine art 100% cotone con texture superficiale ultra liscia è un vero piacere. Naturalmente gli standard internazionali di archiviazione sono garantiti.
Fino al formato A2 stampo io stesso su Epson SC-P5000 o SC-P900. I formati più grandi sono prodotti da uno studio certificato per la stampa digitale fine art in Svizzera. La maggior parte dei miei lavori a colori sono stati realizzati con macchine fotografiche digitali di medio formato ad alta risoluzione. Questo permette le più fini gradazioni di valore tonale anche con formati d'immagine molto grandi.

COLORE
Edizione di 5. AP: 1. HC: 3. Firmato e numerato sul verso. Dimensioni standard: 413 x 578 mm (A2). Sono possibili dimensioni fino a 150 x 200 cm.
BIANCO E NERO
Edizione di 5. AP: 1. HC: 3. Firmato, timbrato e numerato sul verso. O sul retro dei passpartout. Formato standard: 329 x 483 mm (A3).
8 x 10"
Edizione: Possiedo anche un certo numero di copie a contatto degli anni 90. Scattate dalla mia macchina fotografica Toyo Field 8 x 10" su pellicola Kodak T-Max 400. Sviluppate sulla leggendaria carta baritata Agfa Record Rapid. Mi danno anche un grande piacere. E mi servono come riferimento per la gamma tonale.
6 x 6 / 6 x 7
Ho anche un archivio di fotografie analogiche in medio formato. Località: Seychelles 1997, Toscana 1997, Alaska 1998, Bretagne, Francia 2000, Marocco 2003. Macchine fotografiche: Yashica MAT-124 G, Mamiya 7 II. Il mio archivio di fotografie in formato 35mm analogico - dal 1973 - è purtroppo incompleto. Fotocamere: Kodak Retina IIIC, Leica M3. 
XXL
A volte faccio stampare le mie fotografie su teloni di PVC. La risoluzione e la precisione dei colori sono incredibilmente buone. Grande, più grande al più grande? Sì, tutto è possibile.  
Back to Top